Il Monte Argentario fa parte della Maremma Grossetana, in Toscana. In origine era un’isola, con il tempo le correnti marine contrapposte hanno creato due lingue di terra che lo hanno collegato alla terraferma.

Si tratta di una zona non troppo frequentata, non è una delle località balneari a cui subito si pensa, quando si programma una vacanza. Costi elevati? È una meta che risulta, per molti, ancora troppo selvaggia? Questa parte di Maremma è, senza dubbio, un luogo splendido e non troppo affollato e, a causa della scarsità di divertimenti attira turisti, non risulta neanche una meta costosa.

Le 5 spiagge più belle dell’Argentario sono scarsamente segnalate, è necessario perdere un po’ di tempo per cercarle, ma la ricompensa per questo sforzo sono degli scorsi davvero mozzafiato.

Cala del Gesso

È formata da ciottoli molto piccoli e levigati, proprio di fronte a questa spiaggia si nota l’isolotto dell’Argentarola, mentre sull’estremità della scogliera di destra ci sono i resti di una torre spagnola del XVI secolo. Si tratta di una spiaggia libera e senza stabilimenti, ideale per praticare snorkeling grazie al mare è cristallino.

Spiaggia della Giannella

È una spiaggia sabbiosa con stabilimenti balneari e altre strutture come bar e ristoranti direttamente sul mare. È anche adatta ai bambini piccoli, in quanto il mare digrada molto dolcemente.

Bagni di Domiziano

Chiamati anche spiaggia Gerini a causa della presenza della villa una volta proprietà dei Marchesi Gerini, è una piccola insenatura di sabbia priva di stabilimenti balneari. Adatta anche ai bambini per il suo fondale che si mantiene basso, si trova di fronte all’antica dimora dei Domizi Enobarbi, antica famiglia della Roma imperiale da cui discende l’imperatore Nerone. Nei giorni di bassa marea è possibile scorgere ancora oggi le antiche vasche utilizzate per allevare il pesce.

La Soda

La spiaggia risulta divisa in due da un piccolo molo, a destra si trova la spiaggia libera mentre a sinistra uno stabilimento balneare. Il fondo è costituito da piccoli ciottoli, è frequentata anche dai sub, soprattutto quelli alle prime armi in quanto qui riescono facilmente ad accedere al mare con tutta l’attrezzatura senza utilizzare una barca.

Il Pozzarello

Nei pressi della spiaggia La Soda, il Pozzarello è formato di piccoli ciottoli e sabbia e l’accesso è indicato anche ai portatori di handicap. È presente uno stabilimento balneare ma la maggior parte della spiaggia è libera. Si tratta di un luogo molto tranquillo, ottimo per chi cerca completo relax, quando c’è vento di scirocco il mare è particolarmente limpido e calmo.