Sarà capitato, almeno una volta nella vita e anche ai più morigerati, di esagerare con gli alcolici e di prendersi una bella sbornia. Oltre a ripetere la fatidica frase “Non berrò mai più nella mia vita!”, dalla dubbia utilità e messa in pratica, come fare per riprendersi da una sbronza e alleviare i fastidiosi effetti di un’ubriacatura?

Riprendersi da una sbronza: la mattina dopo

Il sonno iniziato con i fumi dell’alcol vede, solitamente, un risveglio piuttosto traumatico: alito pestilenziale, salivazione assente, mal di testa martellante e stomaco sottosopra. L’alcol ha anche un effetto diuretico, che provoca la perdita di abbondanti quantità di liquidi, favorendo la disidratazione: è questa la causa principale dei disturbi peggiori della sbornia.

Riprendersi da una sbronza: come fare

È bene che tu sappia che, purtroppo, non esiste nessun metodo miracoloso per riprendersi da una sbronza all’istante, ma si possono provare diversi sistemi per attenuare i sintomi mentre si attende la piena ripresa:

  1. Reidratarsi. Come abbiamo detto, la disidratazione è la principale causa del malessere post ubriacatura, per contrastarla è bene bere molta acqua o liquidi che non affatichino il tuo apparato digerente. Acqua, bevande isotoniche, succo di frutta o una tisana allo zenzero ti aiuteranno reidratarti senza irritare la mucosa dello stomaco. Contrariamente a quanto si pensa, il caffè non è affatto consigliabile in quanto non solo contribuisce ad accentuare la disidratazione ma, restringendo i vasi sanguigni, aumenta la pressione sanguigna peggiorando i sintomi della sbornia.
  2. Mangiare. I cibi che possono aiutarti a riprenderti da una sbronza sono:
    • uova, contengono un amminoacido chiamato cisteina, che depura l’organismo dalle tossine accumulate a causa del consumo eccessivo di alcol
    • cereali, preferibilmente integrali
    • brodo leggero a base di verdure
    • alimenti ricchi di potassio, come le banane e i kiwi, le patate cotte al forno, le verdure a foglia larga, i funghi e le albicocche secche
    • toast o crackers
  3. Riposarsi. Dormire è il sistema migliore per affrontare i sintomi della sbornia, anche se l’unica vera cura per una sbornia è il tempo.
  4. Massaggio. Puoi provare a fare uno speciale massaggio contro la sbornia, stimolando alcuni punti speciali su testa e mani:
    • il punto al centro della nuca, sotto il foro occipitale, aiuta a normalizzare la pressione sanguigna
    • il punto tra le sopracciglia, sopra il ponte nasale
    • le tempie
    • i lobi delle orecchie
    • il punto che si trova direttamente sotto il naso, al centro del labbro superiore
    • il punto nel foro del mento
    • un punto nella zona centrale del palmo su entrambe le mani
    • i cuscinetti del dito mignolo: prima sulla mano sinistra, poi sull’altra

Hai dei metodi personali da suggerisci per riprendersi da una sbronza? Facceli sapere!